A PROPOSITO DI NOI

Bank of Art si occupa della Conservazione e Valorizzazione del patrimonio artistico di collezionisti privati ed enti pubblici (Es. musei e fondazioni).
Il ruolo che svolge è quello di filtro qualitativo, garante e responsabile nella vendita, acquisto, stima e valutazione delle opere d’arte di tutti i periodi storici. L’autenticità, la provenienza, lo stato di conservazione e la storicizzazione di un’opera sono gli elementi primari sui quali lavoriamo al fine di ottimizzare la vendita o l’acquisto.
L’ART ADVISORY e l’ART INVESTMENT sono le due aree di intervento in cui operiamo, in ambito collezionistico e nell’ottica di diversificare gli investimenti patrimoniali.

LA NOSTRA STORIA

Bank of Art nasce da un progetto innovativo nel mondo dell’arte.
Creare un supporto professionale al collezionismo di alta gamma nelle scelte di acquisto, mediante un team di operatori di lunga esperienza e una metodica basata sul monitoraggio attivo del mercato dell’arte. Migliaia di referenze attive con archivi, fondazioni e studiosi in tutto il mondo, ci consentono significativi approfondimenti nella fase preliminare all’acquisto o alla vendita. Il nostro marchio negli anni è diventato sinonimo di garanzia e affidabilità.
Da molto tempo facciamo analisi del mercato dell’arte al fine di individuare quali sono le aree che diventeranno maggiormente interessanti e gli artisti sui quali investire. L’arte come alternativa d’investimento agli altri assets patrimoniali è il nostro filone operativo da sempre.

I NOSTRI SERVIZI

 

Attraverso i nostri servizi altamente specializzati, offriamo supporto professionale e guida agli investitori e ai collezionisti di alto profilo, per costruire, gestire e valorizzare la collezione d’arte.

Valutazione
opere d’arte

 

    Catalogazione di collezione
    d’arte in digitale

     

    Archiviazione
    opere d’arte

     

    Autenticazione
    opere d’arte

     

    Supervisione restauro
    e diagnostica

     

    Valutazione della copertura assicurativa,trasporto
    e custodia

     

    Acquisto
    e Vendita

     

    Ottimizzazione fiscale
    e legale

     

    Creazione, gestione e valorizzazione
    di collezioni private e aziendali

     

    Conservazione

    Lo stato di conservazione di un’opera d’arte, in modo particolare nell’antico (senza escludere certe opere moderne e contemporanee ) diventa uno degli elementi di massima importanza nel determinarne il valore economico.

    Certamente questa è una delle ragioni per le quali il come conservare un’opera ed anche il dove, diventano un fattore basilare per consentire la crescita del suo valore nel tempo.
    Se invece un’opera necessita di restauro, è fondamentale come si interviene piuttosto che chi interviene, poiché spesso un intervento di restauro o di pulitura può danneggiarla ulteriormente e irrimediabilmente.

    Bank of Art ha condotto un’indagine valutativa sul territorio per identificare attraverso filtri di qualità quali possono essere le strutture ( per curricula, strumentazioni, profili professionali) in grado di intervenire correttamente su diverse tipologie di arte, sia in tema di restauro che di diagnostica applicata. Ricoprendo cosi un ruolo di vigilanza sulle corrette applicazioni e metodiche.

    Il fine può essere quello di costruire elementi che contribuiscano a creare valore:
    la diagnostica nella direzione dell’identificazione della materia di un periodo storico, piuttosto che di un maestro.
    Oppure di frenare il depauperamento del valore di un’opera intervenendo con un restauro conservativo.

    Preservazione

    Preservare un’opera d’arte attraverso la copertura assicurativa a tutela del suo valore è un elemento imprescindibile nell’applicazione del concetto di arte come investimento.

    L’analisi puntuale e corretta di una polizza assicurativa All Risk, può essere una risposta.

     

    Bank of Art ha consolidato esperienze in tal senso ed è in grado di sovrintendere affinché si scelgano le soluzioni più corrette, anche da un punto di vista economico.

    Valorizzazione

    Il percorso di valorizzazione di un oggetto artistico è denso d’avvenimenti, di scoperte, di storia ricostruita o proiettata nel futuro ( nel caso di opere contemporanee).
    La diffusione della conoscenza non solo in senso divulgativo, accredita valore oltre che significati a quanto è preso in esame.
    Un’opera portata al cospetto di un pubblico vasto e internazionale attraverso una mostra, può notevolmente accrescere il suo valore di mercato.

    Più è ricco e articolato il suo curriculum, più l’opera assume credenziali e di conseguenza valore.
    La pubblicazione all’interno del catalogo ragionato di un determinato artista, è poi forse uno degli elementi più pregnanti che concomitano a determinare il valore di un’opera o ad incrementarlo.

    L’elemento storico inerente la provenienza documentata di un oggetto d’arte (Es. provenienza: Collezione Thyssen Bornemisza) può conferire certamente maggiore fascino all’oggetto ma indubbiamente concorre a determinarne significativamente il valore.
    Tutti questi aspetti sono elementi con cui Bank of Art si confronta quotidianamente attraverso i propri storici dell’arte, piuttosto che l’interazione con delle banche dati interne (abbiamo una banca dati con riferimenti a più di 5000 critici, storici, studiosi suddivisi per periodo, artista, ecc).

    L’obiettivo è di far crescere il valore delle opere per le quali i nostri committenti ci affidano l’incarico, il tutto con rigoroso rispetto della privacy e del concetto di riservatezza.
    È chiaro infatti che se l’obiettivo sarà di vendere l’opera, attraverso un percorso di valorizzazione, il valore di mercato finale diventerà sensibilmente più elevato.

    Art Advisory

    Assistiamo il cliente in ogni aspetto di analisi e approfondimento che serve a consentire l’ottimizzazione del valore di acquisto e vendita di un’opera d’arte.
    Valutazioni in ambito storico critico, comparazioni di mercato, analisi dello stato conservativo, sono la base del nostro lavoro. Inoltre la specificità del nostro intervento è legata al monitoraggio attivo del mercato di riferimento al fine di determinare un fair price idoneo sia in acquisto che in vendita. Ogni opera acquistata inizia infatti un percorso anche in termini di valutazione economica e l’incauto acquisto non è solo attribuibile all’assenza di autenticità ma al corretto prezzo o allo stato di conservazione. Per contro, una vendita non adeguata è spesso rappresentata da prezzo inidoneo se comparato al mercato.

    Art Investment

    L’arte è un alternative investment per definizione. Da più tempo infatti nei patrimoni degli HNWI (High Net Worth Individuals) che hanno cioè investimenti per oltre 5 milioni di $, l’arte è presente con una percentuale piuttosto significativa. Pertanto sarebbe congruente compiere prima dell’acquisto le necessarie analisi di mercato per stabilire il corretto prezzo d’acquisto, ovviamente da mettere in relazione con l’orizzonte temporale dell’investitore e il suo grado di rischio.
    Questo è quello che facciamo in ambito di art investment. Successivamente è necessario monitorare il portafoglio di opere sia in ottica di trading che di valutazione del rischio. Nuovamente occorre un profilo professionale come il nostro, con l’esperienza adeguata, tale da consentire la giusta tempistica. Un‘opera d’arte e un artista, nella maggior parte dei casi è valutabile e aggiornabile in termini di valore, anche in funzione della domanda e offerta del mercato. Esistono degli indici di riferimento ma necessariamente ogni opera, anche di uno stesso artista e magari dello stesso soggetto o periodo, ha una valutazione, in funzione di alcuni elementi specifici che ne connotano l’unicità. Da un punto di vista tecnico l’arte può essere considerata anticiclica rispetto all’abituale ciclicità per esempio degli assets finanziari.
    Per questa ragione è consigliabile la presenza dell’investimento in arte, in un corretto livello di diversificazione patrimoniale. Questo normalmente viene fatto con l’assistenza di strutture come Bank of Art. In questo segmento tipicamente i nostri interlocutori sono i family office, le società di wealth management, i private bankers, i fondi d’investimento in arte e coloro che intendono diversificare il portafoglio d’investimento inserendo anche l’opera d’arte. Questo servizio è ovviamente taylor made e necessita di un’analisi profonda al fine di stabilire tempi e obiettivi d’investimento.

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    I tre criteri di un’opera d’arte: armonia, intensità, continuità.
    (Arthur Schnitzler)

    Informazioni e Contatti

    Via Carducci, 26 – 20123 Milano

    Email: info@bankofart.com

    Telefono: +39 02 36569073

    Fax: +39 02 36569071

    WordPress Video Lightbox